Mada Alfinito 30/12/2020 0

Nel 2021, Resta Unic*

"Non posso fare altro che seguire le mie inclinazioni, perché non riesco a comprendere, né ad adottare, né a far funzionare quelle altrui." [1]

 

Cari lettori,

Il 2020 si è concluso ed è stato sicuramente un anno come non l'abbiamo mai visto.

Viene voglia di dire che il prossimo sarà migliore ma, in realtà, non lo sappiamo anche se ce lo auguriamo.

Ciò che sappiamo con certezza, invece, è che il 2021 inizierà con maggiore raccoglimento, e questo non per i botti rumorosi che verranno sparati molto meno del solito, per l'assenza di feste in discoteca in attesa della mezzanotte o della mancanza dell'agitazione in strada per lo scambio degli auguri, ma perché quest'anno tante persone mancheranno a causa dell'emergenza sanitaria che, purtroppo, è ancora in corso. Sarà quindi un Capodanno sobrio, all'insegna del rispetto per le migliaia di persone che soffrono per la perdita dei loro cari o per la distanza fisica che li separa da chi amano.

Nonostante la difficoltà del momento presente, l'intento del mio messaggio di auguri è quello di soffermarmi con voi sulle opportunità che ciascuno di noi ha avuto modo di cogliere. Il 2020 è stato un anno silenzioso, fatto di contatti fisici più radi ma non per questo meno importanti ed efficaci. A causa della pandemia, tutti noi abbiamo dovuto spostare l'ambito della nostra socialità su un piano maggiormente virtuale. Abbiamo spesso creduto di essere stati isolati ma, in realtà, Internet ci ha permesso di continuare a condividere sentimenti, esperienze e conoscenze, malgrado tutto. Certo, cercarsi online non potrà mai sostituire la bellezza del contatto fisico con le persone che amiamo, ma abbiamo mai pensato a come sarebbe stato tutto ciò se non avessimo avuto la tecnologia? L'isolamento sarebbe stato totale e letale, per tutti.

Nel 2020 ciascuno di noi ha potuto ripensare al proprio percorso, alla propria vocazione, alle paure, ai bisogni, alle mancanze, agli errori. Qualcuno nel silenzio ha trovato la propria ispirazione, qualcun altro invece la sua disperazione. Ma non ci siamo mai fermati: quando la stasi è accompagnata dalla riflessione e dal pensiero creativo, allora vuol dire che ce l'abbiamo fatta, che non ci siamo bloccati. Essere in pausa, infatti, non vuol dire essere fuori dai giochi ma prendere la rincorsa per poter saltare più in alto e più in lungo di prima.

Come moltissime altre persone anche io mi sono ritrovata in difficoltà e a dover ripensare alla mia attività, rinnovandola. Ancora una volta, grazie ad Internet e alle nuove tecnologie, ho potuto creare un modo per me nuovo di stare insieme agli altri e di condividere il personale messaggio che porto da anni nel mio lavoro, ovvero l'importanza di una buona comunicazione per:

  • Costruire relazioni sane con gli altri;
  • Imparare a non cedere di fronte ad abusi e relazioni tossiche;
  • Gestire al meglio la propria professione.

Lavorare sui social, però, non è facile come molti pensano: dietro ad ogni contenuto di qualità c'è molto tempo e lavoro spesi a dare sempre il meglio di sé e delle proprie competenze affinché anche gli altri possano beneficiarne per costruire una coscienza comune che abbia come valore condiviso fondamentale il benessere del singolo e della collettività.

È proprio in questo contesto di socialità virtuale, però, che nasce la necessità di esporsi, di metterci la faccia e mostrare al mondo ciò che siamo. Si dice che i social siano una vetrina dove ognuno è disposto a mettere in piazza solo una parte di sé stesso, selezionando gli elementi che vuole che gli altri vedano e nascondendo quelli che non desidera mostrare. Questo è vero: non è possibile esporsi totalmente mediaticamente, anche perché il rischio principale sarebbe quello di dare troppa visibilità alla propria persona a discapito dei contenuti da produrre (mi riferisco soprattutto a coloro che, come me, si occupano di divulgazione scientifica, psicologica, culturale).

Eppure, nonostante le censure che volontariamente e a ragione ci poniamo, ciò che siamo traspare continuamente: nelle parole che usiamo, nei gesti che facciamo, nei sorrisi, nelle piccole o clamorose gaffe, nei silenzi delle nostre pause mentre digitiamo caratteri oppure parliamo in video. In tutti quei contenuti, noi ci siamo.

Nasce per me l'esigenza di augurare a me stessa e a voi tutti per il 2021 di ricorrere ad una maggiore spontaneità ovunque andiate, nel mondo virtuale come nel reale. Una spontaneità semplice e matura che non abbia lo scopo di eclissare gli altri per far emergere il nostro ego e che non sia bisognosa di attenzione altrui gridando disperata al centro della piazza virtuale. Auguro a me e a voi una spontaneità che racconti con onestà il nostro percorso, il nostro modo di essere, la timidezza, il coraggio, lo sforzo di metterci in gioco, i nostri sogni. Insomma, un modo di mostrarci agli altri che ci permetta di restare centrati su noi stessi ma che allo stesso tempo ci aiuti a creare rapporti davvero umani, anche con chi è lontano o conosciamo per la prima volta attraverso una mail oppure un social. Quella spontaneità che fa sì che gli altri possano riconoscere che in quel particolare gesto, in quel particolare sguardo, in quello stile siamo noi.

E, siccome stare insieme ad altre persone e interagire non è mai semplice a causa di quel continuo gioco di proiezioni psicologiche e rispecchiamenti che ciascuno fa con l’altro, vi auguro anche di diventare consapevoli di voi stessi, del fatto che vale sempre la pena imparare da coloro che stimiamo di più e che invidiarli ci farà diventare la caricatura, di loro e di noi stessi.

Per tutti questi motivi ed altri ancora, che non ho il tempo e lo spazio di elencare, in questo anno chiedo e auguro con il cuore, singolarmente a ciascuno di voi, e a me stessa di restare unici. Autentici.

Buon anno lettori,

Mada.

Ne ho parlato anche su YouTube:

Nel 2021, Resta Unic*

 

Note:

[1] Charlotte Brontë, The Professor (1857).

 

Leggi tutto

Mada Alfinito 23/05/2020 0

I Miei Canali Social

 

Ciao lettori,

in questi mesi sto sviluppando diverse pagine social dove potete trovare contenuti inediti che riguardano la mia attività professionale, i miei studi e le mie passioni.

Di seguito scrivo un elenco delle piattaforme che sto attualmente utilizzando e il nome da cercare per mandarmi una richiesta di contatto o seguirmi. Mediante questi sarete informati in tempo reale sui nuovi articoli che scrivo e potrete partecipare alle iniziative che man mano proporrò. Inoltre, tramite queste pagine social, sarà possibile interagire direttamente con me: risponderò in prima persona ai vostri commenti e messaggi, potrete condividere le vostre opinioni, fare domande, consultare approfondimenti, richiedere la mia consulenza e, soprattutto, potrete vedere tanti video in cui parlerò di argomenti molto interessanti.

Visitate le pagine e, se vi piacciono, vi chiedo di diventare follower e condividere i contenuti che vi coinvolgono. Aiutatemi a far crescere questi canali così che il mio lavoro possa essere conosciuto e apprezzato da un pubblico di lettori sempre più ampio.

Grazie di cuore ^_^

 

YouTube: Mada Alfinito-Comunicare le Relazioni

Instagram: comunicare_le_relazioni

Facebook: Mada Alfinito-Comunicare le Relazioni

Twitter: @Mada_Alfinito

LinkedIn: Mafalda Alfinito

E-mail: alfinito.ma@gmail.com

Leggi tutto

Mada Alfinito 09/10/2017 0

Benvenuti! ^_^

 

 Dante Alighieri scrisse che non fu l'atto sessuale tra i suoi genitori la causa prima del suo concepimento, bensì la parola. L'amore, da solo, non poteva essere l'artefice dell'incontro fusionale tra loro. L'amore aveva bisogno del linguaggio affinché un tale sentimento potesse crescere e svilupparsi. Il poeta aveva ben compreso che la comunicazione verbale, comprendente parole amorose e promesse sincere, e quella non verbale, fatta di sguardi e gesti significativi, erano la chiave che la natura aveva dato ai suoi genitori per costituire una relazione unica e profonda. La comunicazione non è semplice interazione tra individui ma connessione profonda tra volontà diverse che nel momento stesso del loro incontro creano una nuova realtà ed è proprio per questo che nel mio sito internet potrai trovare strumenti utili per migliorare il tuo modo di comunicare e gestire le tue relazioni interpersonali.

Leggi tutto

Cerca...